critico

 /ˈkritiko/

Forme flesse di 'critico' (n): pl: critici
Forme flesse di 'critico' (adj): f: critica, mpl: critici, fpl: critiche

Dal verbo criticare: (coniugare)
critico è:
1° persona singolare dell'indicativo presente
criticò è:
3° persona singolare dell'indicativo passato remoto

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
critico1 ‹crì·ti·co› agg. (pl.m. -ci)
  1. Volto ad approfondire e motivare la valutazione di un fatto o di una situazione:
    esame c.
    metodo c. Che esprime un giudizio negativo:
    atteggiamento c. Spirito c., capacità e perspicacia nel valutare persone, fatti, situazioni.
  2. Diretto a interpretare e commentare l’opera d’arte o testi e documenti:
    saggio c. Edizione c., vedi edizione.
  3. Grave, pericoloso:
    un momento c. Periodo c., quello in cui si manifesta una crisi Età c., nella donna, il climaterio; nei giovani, il passaggio dall’adolescenza alla pubertà (FIS). Punto (o valore) c. (di una grandezza), in corrispondenza del quale si verificano determinati fenomeni.

critico2 ‹crì·ti·co› s.m. (pl.m. -ci)
    ~ Chi per professione esercita la critica letteraria, artistica, ecc. (GIORN). Il professionista che redige articoli di critica:
    c. teatrale, musicale.

WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
criticare ‹cri·ti·cà·re› v.tr. (crìtico, crìtichi, ecc.)
  1. Esaminare e valutare spec. mettendo in rilievo i difetti:
    c. un poeta
    c. un libro di testo.
  2. Giudicare negativamente:
    c. qcn. per il suo comportamento
    sei capace solo di c.

'critico' also found in these entries:

Discussioni del forum nel cui titolo è presente la parola 'critico':

Download free Android and iPhone apps

Android AppiPhone App
Segnala una pubblicità inappropriata.