WordReference.com - Dizionario della Lingua Italiana © 2012 Le Monnier:
sentire ‹sen·tì·re› v.tr. e intr. (sènto, ecc.; come intr., aus. avere)
  1. tr.
    1. Provare una determinata sensazione fisica provocata da una condizione interna o da stimoli esterni: s. caldo, freddo sento di avere la febbre
      Riferito a una parte del corpo, averne la sensibilità, spec. in frasi negative: fa così freddo che non sento più le mani.
    2. Percepire per mezzo dei sensi, ad esclusione di quello della vista: s. un sapore, un profumo s. la morbidezza della seta
      Provare qcs. che si percepisce con i sensi, spec. per testarne le caratteristiche o per dare un giudizio: il medico mi ha sentito la pressione
      fam. Assaggiare: senti questo dolce.
    3. Percepire con l’udito, udire: ho sentito gridare.
    4. Ascoltare prestando attenzione: s. un comizio stammi a s.
      Farsi s., difendere le proprie ragioni, farsi rispettare
      Non s. ragioni, fare di testa propria, essere testardo.
    5. Interpellare qcn. per avere suggerimenti; consultare: è meglio s. il medico, l’avvocato
      Parlare con qcn. per telefono: l’ho sentito ieri.
    6. Venire a sapere, apprendere: ho sentito da un amico che c’è stato un incidente.
    7. Avere un dato presentimento: sento che tutto andrà bene
      Avere una data percezione di natura psichica legata a una persona, a un fatto, ecc.: non mi ami più, lo sento.
    8. Provare un sentimento, uno stato d’animo, una reazione, ecc.: s. rabbia s. odio per qcn.
    9. Essere in grado di apprezzare e ammirare qcs.: s. l’arte, la bellezza.
    10. Avvertire l’importanza di qcs. in cui si è impegnati, provando tensione e forte carica emotiva: gli atleti sentono molto la finale.
    11. Subire gli effetti delle condizioni climatiche e ambientali: queste piante sentono molto la siccità.
    12. Considerare in un dato modo, pensare, intendere: non sentiamo le cose nella stessa maniera.
    13. tr. pron. Nella forma sentirsela, avere la forza di fare qcs. che potrebbe risultare pesante o gravoso: te la senti di andare a correre? non se la sente di cominciare una nuova relazione dopo il divorzio.
  2. intr.
    1. Disporre della facoltà dell’udito: dopo l’incidente non sente più anche nella forma sentirci: il nonno non ci sente bene
      Da quell’orecchio non ci sente, è insensibile o indifferente a certi argomenti.
    2. non com. Avere un determinato odore o sapore: un formaggio che sente di muffa
      fig. Di una situazione, un comportamento, ecc., dare una certa impressione, spec. negativa: la faccenda sente di imbroglio.
    3. Essere capace di provare sentimenti ed emozioni: gli animali vivono e sentono.
    4. Come s.m., sentimento, sensibilità: un uomo di nobile s.
    5. sentirsi v.rifl.
    6. Avere una comunicazione, spec. telefonica, con qcn.; anche rifl. recipr.: sentiamoci domani.
    7. Avere la sensazione di trovarsi in una determinata condizione fisica o psicologica: s. bene s. in forma s. depresso s. in colpa
      Provare la sensazione fisica che qcs., spec. di negativo, ci stia per accadere: mi sento svenire.
    8. Avere la convinzione di trovarsi in uno stato fisico o psicologico che ci permetta di fare qcs.: ti senti di guidare?

'sento' si trova anche in questi elementi:
Pubblicità

Word of the day: dear | knack

Pubblicità

Segnala una pubblicità inappropriata.